resilienza idee

Devo dire che queste storie di resilienza al femminile, non le ho dovute selezionare, sono venute loro da me e hanno acceso un’ispirazione. Qualcuna arriva dall’attualità e parla la lingua di oggi, qualcuna parla la lingua del cuore. Eccole.


 

1. Shalom Nchom ha subito da bambina gravissime ustioni sul corpo e sul viso. Oggi è una star del web, insegna su Youtube come truccarsi per mascherare cicatrici e segni della pelle.

Shalom Nchom

Di seguito il link al video proposto da Business Insider in cui Shalom si racconta: http://read.bi/1U1hARC

Nella sua storia sono racchiusi tanti messaggi positivi, e quello che mi ha colpito di più è che Shalom ha fatto vincere il desiderio di voler condividere la tua tecnica per aiutare altre persone nella sua situazione sulla paura di essere schernita dal web. Shalom mette in pratica alla grande il manifesto alla vita di Sheryl Sandberg “What would you do if you weren’t afraid?”. 

Sheryl


2. Sabina Santilli, fondatrice della Lega del Filo D’Oro – l’associazione italiana aiuta chi non vede e chi non sente.

Sapevo che dietro a questa preziosa associazione c’era una donna, e credevo che fosse una donna normale, cioè che ci vedesse e ci sentisse. Credevo che fosse una di quelle creature che si sono messe a disposizione dei più bisognosi. Oggi su Facebook sono stata raggiunta da una comunicazione dell’Associazione che metteva in evidenza la storia di Sabina.

Ho scoperto che Sabina è stata colpita da una grave malattia all’età di 7 anni, diventando sorda e cieca. Da lì in poi, grazie alla  sua instancabile volontà di entrare in dialogo con il mondo, Sabina riuscì a mettere in rete i sordociechi italiani, a dare visibilità alla loro esistenza, ai loro problemi e ai loro diritti, fino a creare nel 1964 la Lega del Filo d’Oro.

Sabina è stata la prima Presidente dell’Associazione. Mentre realizzava un sogno, ha infranto un tabù: è stata  la prima persona sordocieca ad assumere una carica sociale. Per poterlo fare il notaio ha equiparato il caso di Sabina, che per la legge sarebbe stata incapace di intendere e di volere, a quello di uno straniero che necessita di un interprete.

Sabina Santilli

Qui il link alla pagina per sostenere la Lega del Filo d’Oro.


 3 . La terza storia di donna, non la trovi qui di seguito. Sono sicura che se ti fermi a pensarci, la conosci già, una donna dalla vicenda straordinaria. Dove per straordinaria intendo la capacità di rispondere alla vita. Possiamo essere noi stessa la nostra di resilienza o possiamo guardare senza invidia alle storie di donne che ci ispirano e che ci insegnano che nella vita conta anche lo slancio e l’energia che ci mettiamo.

Raccontala tu questa storia di resilienza al femminile.

All’indirizzo mygabardine@gmail.com raccolgo le storie che desiderate segnalarmi per poi condividerne l’ispirazione.